Drammaturgia

Dal 2012 ho iniziato a scrivere testi teatrali. Il primo è stato La bomba (parte del progetto storiedimpiegati), che ha debuttato nel 2012 a Milano presso il Teatro Linguaggicreativi: un testo che parte dalla necessità di parlare di lavoro nella nostra contemporaneità e di farlo attraverso linguaggi diversi. Alle parole sono infatti strettamente correlati la musica, che segue il percorso dell’album Storia di un impiegato di Fabrizio De Andrè, il corpo e, infine, il video.

Nel 2013, sempre con il gruppo LeCall Theatre, è stata la volta de La crepa, ispirato al meraviglioso Hercules furens di Seneca, ma trasposto nel mondo della musica classica contemporanea, pieno di luci sfavillanti e profonde zone d’ombra.

Il progetto Poeti troiani ha prodotto, per il momento, un libro, tre reading teatrali e due spettacoli. Uno di questi testi,  Deserto (amo i titoli sintetici ed evocativi, si nota?), ha vinto in piena pandemia la XV edizione del Concorso Europeo per il Teatro e la Drammaturgia Tragos per la sezione Drammaturgia – teatro di narrazione.

A questa attività ho affiancato quella di docente: dal 2015 al 2021 sono stata docente del corso di drammaturgia/scrittura teatrale presso il teatro Ferrara Off di Ferrara, negli ultimi anni ho lavorato presso il Liceo Carducci di Ferrara, la Casa circondariale di Ferrara e organizzando corsi in proprio.

Mi sto interessando molto alla drammaturgia applicata al mondo dell’audio, tra podcast e radiodrammi.